Technical work is underway on the web portal!

Al-Ferghani - il più grande astronomo e matematico

La terra dell'Uzbekistan è sempre stata famosa per i suoi talenti. Al-Fergani non faceva eccezione: era uno scienziato di fama internazionale. I libri di Al-Ferghani si sono guadagnati la reputazione di trattati enciclopedici e le sue invenzioni, libri di riferimento e cataloghi sono ancora rilevanti nella vita moderna.

Non ci sono informazioni precise sulla data di nascita e l'origine di Al-Fergani, ma è stabilito che il futuro genio nacque intorno al 790 nella città di Kuva nella provincia di Fergana. Il nome completo dello studioso è Abul-Abbas Ahmad ibn Muhammad ibn Qasir al-Ferghani e il suo nome latinizzato è Alfraganus. Da adulto, al-Ferghani visse a Baghdad, dove svolse attività di studioso presso l'accademia islamica fondata nel IX secolo, la Casa della Saggezza. Il suo posto preferito all'accademia era l'osservatorio, che all'epoca era dotato della tecnologia più avanzata per l'osservazione delle stelle. L'accademia era presieduta dal grande Al-Khwarizmi, i cui scritti e la cui saggezza influenzarono certamente Al-Ferghani.

Al-Ferganiy

Nel nono secolo, gli studiosi musulmani fecero grandi passi avanti nello studio dell'astronomia e superarono gli europei. A quel tempo, lo studio dell'astronomia era vitale. Le opere astronomiche servivano come navigatori e venivano usate da viaggiatori, navigatori, pellegrini e commercianti per navigare le stelle e i corpi celesti. Le opere astronomiche furono tradotte e diffuse in Europa. Come tale, i trattati di Al-Ferghani sono diventati famosi in tutto il mondo e hanno avuto un grande impatto sulle scienze mondiali.

Uno dei trattati più famosi di Al-Ferghani è Il libro dei movimenti astronomici e un riassunto della scienza delle stelle. L'opera era disponibile non solo in arabo ma anche in diverse lingue europee e fu la più studiata nel Medioevo. L'opera fu pubblicata nel 1493 e fu usata dagli studenti come supporto didattico. È interessante notare che nel 1669 l'opera di Al-Ferghani fu ritradotta e ripubblicata dallo studioso olandese Jacob Golius. Inoltre, Dante Alighieri conosceva l'opera di Alfraganus. Si ipotizza che l'autore della Divina Commedia abbia compilato il viaggio del suo eroe attraverso il purgatorio dalla descrizione di Al-Ferghani dell'emisfero meridionale della terra.

Usò anche i suoi calcoli per concludere che un continente sconosciuto poteva esistere in Occidente, che fu poi scoperto da Amerigo Vispucci.

Per 700 anni l'opera di Al-Ferghani rimase una delle principali opere di astronomia e formò la base di libri di testo ed enciclopedie. Il genio morì nell'860 nella sua nativa valle di Fergana. Monumenti e centri commemorativi dedicati ad Al-Ferghani possono essere visti a Ferghana e Kuva.

Notevolmente, esattamente dieci anni dopo, nacque un altro genio del nono secolo, Al-Farabi. I due grandi scienziati non devono essere confusi. La città natale di Al-Farabi è l'antica città di Farab nell'attuale Kazakistan ed era un matematico e filosofo di talento. Come Al-Ferghani, lo scienziato lavorava a Baghdad. Ci sono rapporti che prima della sua partenza, Al-Farabi visitò Shash (Tashkent), Samarcanda e Bukhara.

Un commento

0

Lascia un commento

Per poter lasciare un commento è necessario effettuare il login attraverso i social network:


Effettuando il login, acconsenti al trattamento Dati personali

Guarda anche